Il mio carrello

Chiudi
Morena Tamborrino Illustrazioni: un pppattern speciale per Matera 2019.

Morena Tamborrino Illustrazioni: un pppattern speciale per Matera 2019.

La storia artistica di Morena.
La vocazione artistica è sempre stata una costante nella mia vita. A 18 anni ho iniziato a calcare le scene del teatro contemporaneo collaborando tra gli altri con Mariangela Gualtieri, Cesare Ronconi, Giorgio Barberio Corsetti. Anche il disegno è un’attività alla quale mi dedico sin da piccola. Da qualche anno però ha preso sempre più spazio diventando la mia urgenza creativa principale, grazie ad un lavoro di squadra con mia sorella Sara.


Il vostro modo di lavorare e collaborare assieme è molto specifico.
Io vivo in Puglia, Sara a Parigi, ci dividono 1800 chilometri, quasi inesistenti grazie ad internet.
Il mio lavoro artistico prende vita senza una vera e propria progettualità. Sul foglio bianco lascio che sia la matita a guidarmi. Il risultato è spesso un intrico di elementi geometrici realizzati con i pochi mezzi ai quali ho accesso in provincia.
E poi arriva Sara davanti ad una miriade di tavole ed inizia a creare legami, storie, a trasformare tutto in progetti. È un lavoro di post-produzione importante che permette tra le altre cose di portare il disegno fuori dalla sua dimensione puramente artistica, per esplorare quella delle sue applicazioni all'artigianato e al design.
La scorsa estate, per esempio, abbiamo prodotto dei gioielli in maiolica esposti alla Biennale Internazionale della Ceramica di Faenza ed è ora in corso un’entusiasmante collaborazione che ci porterà a stampare anche su seta.

L'importanza dell'elemento "local" nei tuoi lavori.
Io e Sara siamo originarie di Laterza, in Puglia, un paese che sorge nella Terra delle Gravine, luogo paesaggisticamente atipico nel quale corrono i canyon più profondi d’Europa. Tra questi panorami mozzafiato, dove tutto sembra giocarsi tra i pieni e i vuoti, tra il limite e l’equilibrio, era forse naturale che si imponesse nel nostro percorso una sorta di necessità narrativa che attingesse a questo universo sia sul piano figurativo (i soggetti) che estetico.
Mi rendo conto per esempio che gli elementi del mio immaginario - gli animali su zampe esilissime, le piante filiformi, le case sbilenche - sembrano spesso stare in un equilibrio precario… esattamente come precaria è la sensazione che si avverte stando sul ciglio delle gravine. Eppure tutto si regge! 
L'ambizione resta comunque quella di toccare corde più universali: in questo il nostro continuo contatto con Parigi ci permette di evolvere in un constante dialogo creativo tra una delle meno note provincie del Sud Italia e una delle più grandi metropoli del mondo.

Le suggestioni e le ispirazioni sottese al pppattern "Matera".

Il 19 gennaio Matera è diventata Capitale Europea della Cultura, un risultato storico per una città considerata appena qualche decennio fa la "vergogna d'Italia". Eppure è la città abitata più antica della storia dell'uomo, una perla di architettura e ingegneria che non ha pari nel mondo e che nel 1993 l'UNESCO ha riconosciuto Patrimonio dell’Umanità.
Essendo cresciute a pochi chilometri da Matera, i paesaggi dei Sassi e delle gravine sono da sempre parte del nostro quotidiano e per questa ragione fonte d'ispirazione.
Abbiamo quindi accolto con piacere l'invito di PPPattern a realizzare un lavoro celebrativo.
È stato sin da subito chiaro che non avremmo potuto esprimere tutto in un unico modulo semplice. Ne è nata così una sfida più ardita: quattro pattern che combinati tra loro riescono a raccontare quel fitto e labirintico gioco geometrico di incastri tipico dei Sassi.
Più dettagliatamente abbiamo immaginato due moduli per raccontare lo skyline della città, dando spazio alla bellissima Cattedrale e riempiendo il cielo di pois colorati: nuvole? Pianeti e astri? Macchine volanti? Fuochi d’artificio? Lasciamo al pubblico l’interpretazione. Da parte nostra volevamo trasmettere l’energia e l’aria di festa che si avverte in città in questi giorni.
Gli altri due moduli raccontano invece l'agglomerato urbano delle case scavate nella pietra tra le quali corrono viuzze, scalinate, si aprono piazze e sorgono monumenti che magari, dopo aver visitato Matera, vi invitiamo a cercare e riconoscere!

Morena Tamborrino Illustrazioni è già presente nel nostro catalogo con i soggetti "Urban Effect", "Windows" e "Circuiti Vegetali".

Ph: Lorena Caramia. Loc: Matera, Sassi.